Macomer – Corrasi Junior Oliena 2 – 0

Macomer: Pinna, Moro (26’st Biancu), Carta, Mureddu, Arzedi II, Demartis, Muscau (42’st Arzedi I), Santoru (34’st Caria), Arbau, Scanu, Uras. A disposizione: Lento, Oggianu, Chelo, Barria. Allenatore: Atzori.

Corrasi Junior Oliena: Picca, Palimodde P. (26’st Masala), Sanna, Ballone, Pische, Solinas, Tuffu (32’st Deiana), Boi, Tendas, Palimodde A. (30’st Toggia), Zola. A disposizione: Pau, Lai, Puddu, Furcas. Allenatore: Capozzi.

Gol: 3’st Uras, 4’st Carta.

Arbitro: Poddighe di Ozieri.

Recupero: 0’pt, 5’st.

20131103_004

Sudata, forse anche più del previsto, ma assolutamente meritata la prima vittoria in casa di quest’anno. Contro un avversario non irresistibile, ma volenteroso e mai domo, i giallorossi affondano all’inizio del secondo tempo e mancano il colpo del KO in svariate occasioni, rischiando perfino l’apprensione nei minuti finali, culminata con un rigore sbagliato da Solinas.

Atzori schiera stavolta il 3-4-3 con Arzedi, Demartis e Carta centrali, Moro e Santoru sulle fasce, Mureddu e Muscau al centro del campo e in attacco il solito trio Arbau, Scanu e Uras.

Al 13′ primo sussulto giallorosso per il tiro di Muscau da pochi metri, che la difesa ribatte e allontana. Vantaggio vicinissimo, invece, al 16′, quando Arbau si avventa sul cross di Uras lanciato da Moro e colpisce il palo. Al 20′ Mureddu sfiora il palo dopo che Uras aveva controllato e appoggiato in suo favore al limite dell’area; al 24′ ancora Arbau sfiora il vantaggio involandosi tutto solo sul lancio in verticale di Scanu, ma il nostro numero 9 preferisce appoggiare per Uras che insacca in fuorigioco. Gli ospiti si vedono dopo il 30′, con qualche conclusione che non impensierisce Pinna, ma al 40′ Tendas spaventa con il suo scatto sulla sinistra, concluso con un diagonale che esce di pochissimo.

20131103_001

Si va al riposo con la sensazione che i tre punti siano a portata di mano, e così infatti sarà. Santoru cerca già dopo 30 secondi il gol con un’azione personale che parte da sinistra e arriva al limite centrale dell’area, palla fuori di poco. Un minuto dopo comincia l’assedio vittorioso del Macomer: Mureddu batte un corner da destra e la Corrasi rischia l’autogol mettendo ancora in angolo. Sul prosieguo dell’azione, cross per Arbau la cui sforbiciata trova la resistenza della difesa rossoblù, la quale non riesce però a impedire a Uras di controllare al limite dell’area e infilare Picca con un sinistro preciso che si insacca all’angolino.

20131103_007

Il raddoppio è immediato: altro corner, dalla bandierina Scanu che trova la deviazione vincente di Carta per il 2 a 0 che sembra solo il preludio a una goleada. Invece i giallorossi, dopo la potente punizione di Arbau al 12′ che Picca respinge di piede, mostrando prontezza di riflessi anche sul tentativo successivo di Scanu, calano il ritmo e la Corrasi cerca di approfittarne: al 15′ Zola non si dimostra parente stretto del grande Gianfranco e non sfrutta l’occasione di trovarsi tutto solo davanti a Pinna. Al 17′ è invece Tendas a cercare il gol con una deviazione volante, palla alta sulla traversa; lo stesso numero 9 si ripete al 24′ ma trova ancora Pinna sulla sua strada. Al 35′, con gli ospiti coraggiosamente proiettati in avanti, il Macomer inizia a pungere in contropiede: al 32′ Uras appoggia per Arbau che da fuori area calcia di poco alto. Al 38′ Poddighe concede una punizione a 2 in area che Arbau calcia sulla barriera. C’è spazio anche per l’errore di Scanu, che al 45′ viene servito da Uras, ma davanti a Picca sbaglia completamente la conclusione. Tre minuti dopo è invece Uras a scattare benissimo ma senza trovare il momento giusto per la doppietta personale. Ci sarebbe tempo per il gol della bandiera ospite, ma il rigore fischiato dall’arbitro per un fallo su Tendas viene calciato fuori da Solinas, con Pinna che aveva comunque intuito.

20131103_010

Il triplice fischio consegna, quindi, la prima vittoria casalinga al Macomer, che sale a quota 10 punti raggiungendo l’Atletico Cabras in un’ottava posizione di tutto rispetto. Davanti, vola la Macomerese che piega la Lulese solo al 96′ con Cubeddu; crolla il Fanum, travolto dall’Arborea in casa, e sale la Montalbo vittoriosa a Samugheo. Nel confronto tra le due retrocesse, vince nettamente il Posada sull’Abbasanta. Solo pareggi tra Ichnos e Bosa, Santa Giusta e Atletico Cabras, Monterra e Ovodda nell’anticipo di venerdì.

20131103_015

Domenica confronto ostico contro un Arborea che tutti gli anni si dimostra squadra di qualità. L’anno scorso, nella città littoria fu una delle partite più belle della stagione, con la traversa di Atzori al 95′ a spezzare il sogno di una vittoria che avrebbe forse aperto un altro campionato. Quest’anno sarà comunque un’altra partita, tutta da giocare, sempre da giallorossi! FORZA MACOMER!

20131103_011

P.S. Bentornato Enrico Biancu!