Thiesi – Macomer 3 – 0

THIESI: Saiglia, Lungheu, Pinna, Spanedda, Piga, Cossu, Tanda, Tanchis, Solinas, Puggioni, Ledda. Allenatore: Lorenzo Uneddu.

MACOMER: Pinna, Chelo, Caria (37’pt Oggianu), Marras, Carta, Vinci, Bitti (11’st Depau), Pintori, Muscau (27’st Murgia), Bagedda, Del Piano. Allenatore: Giampiero Giuliani.

Reti: 42’pt Ledda, 2’st aut. Vinci, 8’st Solinas.

Arbitro: Michele Acciaro di Alghero.

Recupero: 1’pt, 3’st.

Sostenuto dall’accesissima Curva Montemario, il Thiesi affonda tre colpi vincenti sul Macomer e conquista tre punti in una importante sfida salvezza. I neroverdi conquistano la partita tra la fine del primo e l’inizio del secondo tempo, chiudendo di fatto la sfida dopo 53 minuti. Per i giallorossi partita in chiaroscuro: ottimo il primo tempo nel quale avevano tenuto agevolmente il pallino del gioco, negativo il secondo nel quale Acciaro, oggi molto generoso con i cartellini, espelle anche ingenerosamente Depau al 38′.

thiesi 1.jpg

Giuliani lascia in panchina Murgia, reduce dall’ottima prova di domenica scorsa, e affianca Bitti a Muscau; alto sulla destra Del Piano davanti a Caria (che lascerà il posto a Oggianu per infortunio), sulla sinistra Chelo alle spalle di Bagedda. Centrali Carta-Vinci in difesa e i soliti Pintori-Marras a centrocampo.

Il primo sussulto lo porta il Macomer: dopo 8 minuti Bitti fa velo per Del Piano che mette al centro per Muscau, la difesa si salva in corner. Al 16′, invece, cross teso di Caria per Muscau che manca l’impatto per un soffio. Per i neroverdi si segnala solo la conclusione al 18′ di Solinas, bella ma alta di poco. Al 32′ Pintori scende per le vie centrali e innesca Muscau, che da distanza ravvicinata tira potente ma Saiglia è ben piazzato. Nel finale della prima frazione la svolta della gara a causa di due incertezze difensive: la prima, al 40′, regala a Ledda un tiro che si stampa sulla traversa. La seconda, al 42′, è invece fortunata: Pinna esce ma non riesce a conquistare il pallone che torna nell’area piccola, e Ledda a porta praticamente vuota stavolta porta in vantaggio i suoi per la gioia degli ultras di casa. I giallorossi provano subito a reagire con Del Piano, buona la sua prestazione oggi, che viene messo giù in un punto che, secondo Acciaro, è poco fuori area: sfuma quindi l’occasione per il pari, così come quella capitata al 44′ grazie al tiro di Bagedda deviato e smanacciato da Saiglia in corner.

thiesi 2.jpg

La ripresa comincia decisamente male per il Macomer: al 2′ Vinci, autore in realtà di una buona partita, svirgola il rinvio e mette alle spalle di Pinna. È il raddoppio che mette le ali al Thiesi, che non perde tempo per chiudere la gara: Solinas si invola in contropiede, vince il duello fisico con Chelo e batte Pinna con un tiro imprendibile. La reazione giallorossa, ancora una volta, sfuma al 12′ quando la difesa sbroglia come meglio può sul pericolo portato da Muscau, che al 27′ uscirà, anche lui, per infortunio, lasciando il posto a Murgia. Dentro anche Depau, la cui partita dura però nemmeno mezz’ora: doppio giallo e Macomer in dieci, con i neroverdi che sul velluto sfiorano il poker negli ultimi minuti.

Torniamo quindi indietro ancora una volta con una pesante e meritata sconfitta che deve sicuramente far riflettere. La classifica non è ancora preoccupante, con tre punti di vantaggio sulla zona playout, dove stazionano Atletico Bono e Li Punti sconfitti, oggi, da Berchidda e Ossese. Ancora ultimo posto a zero vittorie per il Burgos, superato in casa dall’Ottava che torna in cima alla classifica approfittando del pareggio tra Cus Sassari e Oschirese. Respira la Lanteri di Sassari, vittoriosa a Ozieri, mentre il Malaspina batte l’Olmedo e lo raggiunge al 6° posto.

Nelle prossime due giornate proprio queste ultime saranno ospiti dell’Iscalarba: inutile dire che servirà fare più punti possibile. La voglia messa in campo dai giovani fa ben sperare: con 20 giornate al termine tutto è possibile. VISCA MACUMERE!