Li Punti – Macomer 4 – 1

Il Macomer frana nella trasferta di Li Punti. Dopo le sconfitte più sfortunate con Codrongianos e Pozzomaggiore, i giallorossi non reggono il confronto con i sassaresi e incappano nella terza sconfitta consecutiva.

Una squadra, quella sassarese, che all’andata aveva concesso la prima vittoria in campionato al Macomer, giocando uno splendido primo tempo ma scomparendo nella ripresa. Molto meglio in casa, evidentemente, per i biancoblu che chiudono la prima frazione in vantaggio grazie al gol di Pala, e nella ripresa dilagano con la tripletta di Marrone dopo il momentaneo pareggio di Bagedda.

La partita sembra chiaramente in mano ai padroni di casa, nonostante al 5′ sia Pintori ad avere una clamorosa occasione a tu per tu con il numero 1 ospite: colpo di testa centrale e risultato invariato. I biancoblu giocano bene in velocità, e sfiorano la rete al 25′ con Marrone – Pinna non si fa ingannare e respinge di piede – e al 32′ con Pala, che da pochi passi prova la girata di destro ma schiaccia troppo il pallone. Ancora Pala e Marrone protagonisti al 45′, con il primo che mette in mezzo rasoterra per il secondo, palla alle stelle. Il vantaggio arriva poco prima del duplice fischio, grazie a una bella azione in velocità che libera Pala sul limitare dell’area: botta all’incrocio, rete gonfiata e 1 a 0.

Il Macomer si vede pochissimo nel primo tempo e non farà, purtroppo, molto di più nella ripresa: l’unico pericolo, prima del pareggio di Bagedda, lo porta Murgia al 20′, quando si guadagna lo spazio in mezzo a tre difensori di casa per un tiro dal limite non pericoloso. I padroni di casa sfiorano subito, e per due volte, il raddoppio, sempre con Marrone: al 21′ riceve da Pala ma incespica e non conclude, al 22′ tutto solo davanti a Pinna mette clamorosamente fuori. Sembra una giornata no per il 10 locale e il Macomer può crederci: al 25′ il contropiede vede Murgia sulla destra aprire per Bagedda che vince un rimpallo, si presenta tutto solo davanti al portiere avversario e lo infila firmando il pari. Ma non c’è neanche il tempo di godersi la rimonta, e la contemporanea fine della pioggia battente, perché i padroni di casa ristabiliscono il vantaggio: palla che arriva dalla sinistra per Marrone, che stavolta deve solo toccarla a porta vuota. È la rete che spegne il Macomer, che nonostante l’ingresso dei nuovi acquisti Michele e Gigi Demurtas non riuscirà più a impensierire i padroni di casa, che anzi cercano e poi trovano i gol della tranquillità: Pinna fa il miracolo al 33′, ancora su Marrone, ma deve arrendesi al 43′ quando lo stesso 10 dal limite trova l’incrocio sul secondo palo. Nel recupero ancora Marrone firma la tripletta con un diagonale dal limite, poco prima del triplice fischio del bravo arbitro Zanda.

Sconfitta, purtroppo, ampiamente meritata per i giallorossi, che devono tornare a guardarsi indietro: gli ozieresi del Mesu ‘e Rios superano infatti il Thiesi e si portano a -2 dal Macomer e a una sola lunghezza dal Pozzomaggiore superato in casa dall’Ottava. Alle spalle del Mesu ‘e Rios si fa avanti l’Atletico Bono, che batte l’Olmedo e lascia la Lanteri, sconfitta a Ossi, al penultimo posto. Importante vittoria per il Codrongianos, che supera l’Oschirese: per i galluresi anche il secondo posto sembra ormai lontano, mentre il primo resta appannaggio del Cus che non si fa sorprendere dagli ultimi in classifica del Burgos e arriva a quota 50.

Inutile dire che la sfida con il Berchidda sarà fondamentale per rialzare la testa e riportarsi sulla scia della salvezza. La partita, probabilmente, si giocherà all’Iscalarba questo venerdì. VISCA MACUMERE!!!

Macomer: Pinna, Sedda (27’st Demurtas G.), Chelo, Morittu, Vinci (17’st Oggianu), Depau, Manca, Pintori, Murgia (34’st Demurtas M.), Bagedda, Gaddari. Allenatore: Giampiero Giuliani.

Reti: 47’pt Pala, 25’st Bagedda (M), 26′, 43’ e 48’st Marrone.