Macomer 2 – 2 Ottava

Il Macomer riesce a raddrizzare una partita che si stava mettendo veramente storta e resta vicina alla salvezza. Dopo il vantaggio iniziale, infatti, gli ospiti riuscivano a ribaltare il risultato, ma forse paghi del secondo posto ormai acquisito, non resistevano al forcing finale giallorosso e rischiavano anche la sconfitta, salvati dalla traversa.

Solita formazione emergenziale per Giuliani, che recupera Chelo (grande partita la sua) ma perde Morittu e Manca squalificati. In porta Pinna, sulle fasce Chelo e Palmas, centrali il rocciosissimo Deriu con Vinci. Al centro del campo Depau e Pintori con Del Piano e Gaddari laterali, attacco affidato a Bagedda e Bitti.

Gli ospiti iniziano titubanti ma dopo 11 minuti vanno vicini al gol: corner dalla destra, palla per Desortes che tutto solo non inganna Pinna. Al primo affondo, invece, il Macomer passa in vantaggio: Del Piano riceve sul lato destro dell’area, controlla e mette in mezzo per Bagedda, la palla finisce sui piedi di Gaddari che supera Sanna e firma il suo primo gol stagionale. Il pareggio, però, arriva subito grazie a Puggioni che scatta in sospetto fuorigioco e trafigge Pinna sul primo palo. Il Macomer cerca subito di riportarsi in avanti, e per poco ci riesce quando, al 25′, Pintori cerca Del Piano in area, con Dente, centrale difensivo ospite, che nell’anticipo rischia di beffare Sanna mettendo la palla a fil di palo. I giallorossi, però, non riusciranno più a portare pericoli alla porta ospite, mentre i rossoblu ci provano al 34′ con la conclusione al volo di Cadeddu, e al 46′ con Desortes che non riesce a sfruttare un momento di confusione nell’area macomerese.

La prima parte di gara si conclude quindi sul pari, con un occhio agli altri risultati che vedono l’Atletico Bono in vantaggio a Burgos e il Mesu ‘e Rios vincente sul Codrongianos. Una situazione davvero complicata per il Macomer, che sarebbe a galla per soli 2 punti sulla zona retrocessione, e che si complica ancora di più quando gli ospiti passano in vantaggio: dopo il miracolo di Pinna al 4′ sul colpo di testa ravvicinato di Desortes, al 19′ Puggioni firma la doppietta svettando su un cross da destra e mettendo la palla nell’angolo più lontano. Il Macomer sembra disorientato, ma il pericolo corso al 28′, quando Cadeddu costringe Pinna a un nuovo miracolo per evitare il 3-1, sembra svegliare i giallorossi che al 31′ schiacciano sull’acceleratore: Bagedda prova a deviare un traversone di Del Piano, palla in corner e dopo il tiro dalla bandierina ancora un tentativo respinto di Bagedda, raccoglie Gaddari che cerca Bitti in area ma arriva Del Piano, tiro parato e poi salvato sulla linea da Monaco, poi Bitti ci prova, palla ancora in corner.

Scampato il pericolo gli ospiti ripartono, ma il pareggio è dietro l’angolo e arriva subito, al 34’: Gaddari lavora bene sulla tre quarti e apre per Bagedda sulla sinistra, dribbling e palla bassa e tesa per Bitti che sul secondo palo fa il 2-2. Pareggio meritato e provvidenziale, al quale si aggiunge la notizia dell’inaspettato pareggio del Burgos nel derby col Bono, e giallorossi che si buttano in avanti per cercare di tornare in vantaggio. L’unico risultato, purtroppo, è però la traversa che ancora trema dopo il gran tiro di Chelo sulla sirena, dopo che Sanna aveva fatto il miracolo su Sedda mettendo in corner: nulla avrebbe potuto l’estremo difensore ospite sulla botta dai 25 metri, che si stampa però sulla traversa lasciando il Macomer ancora in bilico tra l’inferno e il purgatorio della Prima Categoria.

Sugli altri campi, detto del Mesu ‘e Rios che vince ed è ormai salvo, e dell’Atletico Bono appeso a un filo, spicca la promozione ormai matematica del Cus Sassari, che supera l’Ossese ed è ormai irraggiungibile. Ottava che si deve accontentare del secondo posto, quindi, nonostante la vittoria nel derby, mentre è lotta serrata per la terza piazza: l’Oschirese perde a Osilo e viene scavalcata dal Thiesi, che batte 5-2 la Lanteri condannando i sassaresi alla retrocessione, mentre alle loro spalle resta il Li Punti che supera l’Olmedo. Vittoria, infine, del Pozzomaggiore a Berchidda.

Classifica ancora incerta, quindi, per i giallorossi, che con 6 punti ancora a disposizione si trovano 4 lunghezze sopra il terzultimo posto occupato dal Bono. I goceanini, domenica prossima, ospiteranno il Thiesi, mentre il Macomer sarà di scena a Oschiri. Inutile fare calcoli. La salvezza è ancora tutta da conquistare. VISCA MACUMERE!!!

MACOMER: Pinna, Chelo, Palmas, Deriu, Vinci, Depau, Bitti, Pintori, Del Piano (41’st Sedda), Bagedda, Gaddari. In panchina: Murgia. Allenatore: Giampiero Giuliani.

OTTAVA: Sanna M., Carta, Puggioni, Dente, Monaco, Sanna Em. (26’st Sanna G.), Chessa, Desortes, Cadeddu (29’st Pintu), Virdis, Puggioni. In panchina: Sanna F., Sanna Ed., Bigella, Madeddu, Nieddu. Allenatore: Marcello Marras.

Reti: 14’pt Gaddari, 20’pt e 19’st Puggioni (O), 34’st Bitti.

Arbitro: Deriu di Oristano.

Recupero: 1’pt, 4’st.

Advertisements